Articoli filtrati per data: Settembre 2015
Lunedì, 28 Settembre 2015 00:00

Successo per la 58. Festa dell'uva

Dopo 58 edizioni la Festa dell'uva di Verla di Giovo si conferma come una delle più partecipate manifestazioni di successo nel ricco panorama di feste e sagre del Trentino. Una moltitudine di persone ha infatti assistito al momento principale della festa rappresentato dalla sfilata dei carri allegorici. I gruppi allestitori formati prevalentemente da giovani hanno saputo anche in questa edizione stupire con le loro colorate e coreografiche rappresentazioni allegoriche dell'uva e del mondo contadino per un doveroso omaggio alla regina dell'economia cembrana. Sono stati sette i carri partecipanti alla sfilata. Su tutti ha prevalso il carro allestito dal gruppo "Le Barriques" con l'allegoria dal titolo "Missione Pandora", bissando così il successo della scorsa edizione. Secondo carro classificato "Dall'uva al vino, dal legno al bambino" realizzato dagli "Sprizzoni". Terzo il gruppo "L'Apik" con il simbolo di Expo 2015 "L'albero della vite". Quarto posto per "L'isola di wine", ispirata da Peter Pan e realizzata dal gruppo "Pro...sechi". Quinta posizione per il carro "Il potere dell'uva sulla bestia" realizzato dai "Vinepower". Il gruppo "Le cantinele" con il carro "Vitis radices vita sunt" ha conquistato la sesta posizione. Lo stesso gruppo sabato sera si era aggiudicato il "Palio dei congiai" che consiste nel trasportare acqua con la bigoncia (congial nel dialetto verlano) e riempire una botte nel minor tempo possibile. La classifica chiude con il carro "Car vite" del gruppo "Mi e la me compagnia". La manifestazione organizzata dal neocostituita Pro Loco Giovo nata sul disciolto comitato organizzatore e per sottolinearne la continuità ancora presieduta da Cesare Pellegrini ha saputo costruire una festa con il giusto equilibrio di diverse proposte come sport, gastronomia, arte e spettacoli che ancora una volta hanno soddisfatto il numeroso pubblico accorso nei tre giorni di festa. Da ricordare la "Gibostorica", pedalata con bici e costumi d'epoca lungo le strade della valle di Cembra al fianco di Gilberto Simoni; la "Marcia dell'uva", passeggiata fra i vigneti. Di rilievo anche le varie mostre di pittura, fotografia e scultura lignea. Il successo della Festa dell'uva è stato frutto dell'opera di un gran numero di volontari, vero patrimonio della comunità di Giovo.

Pubblicato in News

Ancora entusiasmanti notizie dal mondo produttivo della valle di Cembra. Agli onori della cronaca la Distilleria Pilzer di Faver grazie alla conquista di ben tre medaglie in occasione della recentissima rassegna mondiale "Spirit Selection by Concours Mondial de Bruxelles”, svoltasi in Cina a Guiyang. La bacheca dei premi della Distilleria Pilzer si è arricchita con una medaglia d’oro (per l’acquavite di albicocche) e con due medaglie d’argento (per la grappa di moscato rosa e per la grappa di traminer). Un risultato che consolida la fama della ditta di Faver nell'olimpo dei distillatori mondiali. La manifestazione ha coinvolto quest’anno circa 1400 superalcolici, provenienti da 44 Paesi produttori; gli 83 degustatori professionali, in rappresentanza di 23 Paesi, hanno valutato l’insieme dei campioni presentati. La diversità dei prodotti e la varietà dei profili dei degustatori hanno reso la “Spirits Selection by Concours Mondial de Bruxelles” un autentico campionato mondiale dei superalcolici. Citando questi numeri ci si rende conto del valore dei premi conquistati e del prestigio che questi assegnano a prodotti.

 

Pubblicato in News

La 58. edizione della Festa dell'Uva a Verla di Giovo è in programma per l'ultimo fine settimana di settembre (25, 26 e 27 settembre 2015). Ininterrottamente dalla fine degli Anni Cinquanta del secolo scorso la manifestazione si ripropone per celebrare il rito di ringraziamento della vendemmia. Un doveroso omaggio all'uva, regina indiscussa del paesaggio della valle di Cembra. Saranno tre giorni intensi di festa dove gli splendidi terrazzamenti vitati della valle faranno da cornice ad un ricco programma di eventi che culminerà con la grande sfilata dei carri allegorici in programma nel pomeriggio di domenica 27 settembre. Nei tre giorni di F.e.s.t.a. (Folclore, Enogastronomia, Sport, Territorio, Arte), sapientemente dosati in un giusto mix allieteranno i partecipanti che non rimarranno certamente delusi. Apertura della festa venerdì 25 settembre alle ore 18 con l'apertura dei vari stand dislocati in piazza Rosmini e nelle vie del centro storico e delle mostre. Dalle ore 20 in poi musica con vari complessi che si alterneranno sul palco. Alle 20.30 concerto del coro "Voci nel vento" nella chiesa di S. Antonio. Sabato 26 settembre, alle ore 11 partenza della gara con bici d'epoca "Gibostorica" con il due volte vincitore del Giro d'Italia Gilberto Simoni. Nella sala consiliare del Comune di Giovo proclamazione del vincitore del 10. concorso letterario. Pomeriggio dedicato ai bambini con la caccia al tesoro. Poi riapertura degli stand e musica in piazza e per le vie del paese. Sul viale principale andranno in scena tre spettacoli dalle 21, 22 e 23, della compagnia acrobatica "Nasoallinsù", con le loro spettacolari evoluzioni aeree. Domenica mattina alle ore 9 partenza della "Marcia dell'uva" attraverso le campagne del comune di Giovo. Poi nel pomeriggio il clou della festa con la grande sfilata dei carri allegorici. Un appuntamento che sempre richiama una moltitudine di spettatori per apprezzare il lavoro artistico dei vari gruppi allestitori dei carri. Sfilata che sarà come sempre accompagnata dal carro per la distribuzione dell'uva schiava, dalle note delle bande musicali e da gruppi folcloristici. Nel corso della manifestazione si potranno visitare diverse mostre pittoriche, fotografiche, degli scultori del legno o delle donne impegnate al tombolo. Una proposta di festa per tutti i gusti, quindi, che anche per questa edizione saprà richiamare in valle di Cembra una moltitudine di persone che potranno così apprezzare il territorio e gustarne i frutti.

Pubblicato in News
Lunedì, 14 Settembre 2015 00:00

Tre donne protagoniste della mostra "Grandeua"

Fra gli eventi in programma per la 58. Festa dell'Uva di Verla di Giovo particolare rilevo assume la mostra "el GrandeUa" che vede protagoniste tre donne, tre giovani artiste trentine che presentano presso la sala del centro polifunzionale i propri lavori. All'esposizione si unisce un'ulteriore occasione di confronto nel tardo pomeriggio di sabato 26 settembre con la realizzazione di opere dal vivo, a diretto contatto col pubblico, utilizzando in sostituzione dei tradizionali colori, in tema con la festa, mosto e vino. Le tre artiste, tutte e tre laureate in materie artistiche, sono Rosanna Pellegrini (NanaGhini), Aurora Beozzo e Paola Giuliani. Rosanna Pellegrini, artista di casa, presenta i suoi lavori realizzati su materiale povero come il cartone, il polistirolo. Aurora Beozzo di Aldeno è particolarmente interessata alla decorazione pittorica sia della ceramica sia del vetro. Infine Paola Giuliani che coltiva da sempre la passione per il disegno, dilettandosi anche nella realizzazione di caricature umoristiche e ritratti. Tre giovani donne che sapranno con i loro lavori incuriosire i visitatori della mostra.

Pubblicato in News