Articoli filtrati per data: Aprile 2015

Alle 11.38 di oggi lunedì 27 aprile l'Ansa ha battuto la notizia della morte di due alpinisti della valle di Cembra travolti da una frana causata dal terremoto di sabato che ha colpito il Nepal. Notizia che purtroppo successivamente è stata confermata dal Commissariato del governo di Trento. Si tratta del noto alpinista Renzo Benedetti di Segonzano e di Marco Pojer di Grumes. I due erano impegnati in un trekking nella Rolwaling Valley a quota 3.500 metri. Il forte sisma che ha colpito il Nepal ha provocato una frana che ha travolto i due che facevano parte di una spedizione nella quale erano presenti anche Iolanda Mattevi anche lei di Segonzano e Attilio Dantone di Canazei, gestore del rifugio La Viel del Pan. La prima è rimasta ferita mentre il secondo non ha riportato alcun trauma. Entrambe le vittime erano particolarmente conosciute in valle. Benedetti era molto noto per le sue numerose spedizioni e ascensioni sia nelle Alpi che sugli ottomila himalayani che gli avevano fatto guadagnare anche il titolo di accademico del Cai, Marco Pojer invece era conosciuto per il suo impegno come cuoco presso la scuola materna di Grumes.

 

 

 

 

Pubblicato in News

“…un pensiero alla primavera, ad un nuovo inizio, ai semi che verranno nuovamente messi in una terra generosa…”. Questo pensiero campeggia nella locandina che l’Associazione culturale "Terre erte" di Sover ha predisposto per pubblicizzare la Festa della semina in programma domenica 3 maggio presso la scuola dell’infanzia di Montesover con inizio alle ore 15. La festa si aprirà con il saluto delle autorità a cui seguirà l’intervento del giornalista nonché sociologo e ortolano Arno Teutsch sul tema “Negli orti un seme di speranza”. Tema di attualità visto che in questi giorni si parla molto di Expo e di sicurezza alimentare, riferendosi spesso a "più chimica, più veleni, più multinazionali". Ma forse la salvezza sta proprio nella capacità di coltivare il proprio orto, con metodi naturali e il recupero di saperi antichi. La scaletta prevede poi la proiezione del film-documentario “Un mondo in pericolo” sul mondo delle api a cura di Sandro Gottardi. Marco Vettori proporrà poi una degustazione di mieli. Anche i bambini avranno un loro spazio con attività didattiche sul tema dell’orto. Originale anche la lotteria  “ortolana”  con in palio sementi e piante particolari. Vi sarà anche un tavolo informativo e dei libri su come curare e nutrire le piante dell' orto e del giardino con metodi naturali con la possibilità di scambiare sementi e piante. A completare le iniziative di questa festa particolare viene riproposto il concorso “Sover, paese dei mille orti".

Pubblicato in News

Ancora buone notizie per i prodotti enologici della nostra valle. E’ recente l’assegnazione del Diploma di merito per  “708 km Cembrani Rosso” nell’ambito della 39. edizione della Mostra dei Vini Triveneti organizzata dalla Pro Loco di Camalò. Ad assegnare il prestigioso premio sono state le commissioni d'assaggio formate da Assoenologi Sezione Veneto Centro Orientale. Un risultato che premia il Consorzio di produttori CembraniDoc, stimolandoli a proseguire sulla strada intrapresa. Il “708 km Cembrani Rosso” è un vino rosso chiaro, fruttato e fresco. E’ un blend costituito dalla storica Schiava, unita al Lagrein che gli conferisce intensità e un'estrema eleganza, frutto delle lunghe ore di maturazione al sole della Valle di Cembra. Le uve raccolte per la produzione di questo blend fanno parte di più vigneti di proprietà dei consorziati dei Cembrani DOC. Ogni azienda ha selezionato una zona particolare, ne ha vinificato le uve e conferito il vino al Consorzio per la creazione di un blend eccezionale, di quanto di meglio si possa produrre. Questi vini sono l’espressione dei vitigni storici del territorio uniti a quelli che rappresentano il futuro viticolo della Valle di Cembra (Schiava e Lagrein). I vigneti hanno un’esposizione sud/est e si trovano tra i 300 m/slm e i 550 m/slm nei comuni di Cembra e Giovo. Di colore rosso rubino con leggere sfumature violacee, al naso è molto intenso e fruttato; con sentori di frutti di bosco, presenta una leggera nota speziata. In bocca risulta secco, fresco e persistente. “708 km Cembrani Rosso”, è un vino che si abbina bene ad antipasti sostanziosi, ai classici salumi trentini quali lucanica e carne salada, ma anche a pesce affumicato e carni bianche.

Pubblicato in News

Saranno solo tre i comuni della valle di Cembra che il prossimo 10 maggio rinnoveranno i consigli comunali: Giovo, Segonzano e Sover. Negli altri otto comuni i cittadini saranno chiamati alle urne in giugno per pronunciarsi sui progetti di fusione che riguarderanno Cembra e Lisignago, Faver, Valda, Grumes e Grauno sulla sponda destra e sulla sinistra Avisio Albiano e Lona Lases. A Segonzano e a Sover si ripresentano i sindaci uscenti Giorgio Mattevi e Carlo Battisti che se la dovranno vedere rispettivamente con gli sfidanti Pierangelo Villaci ed Elio Bazzanella. Sindaco nuovo invece per Giovo con la sfida fra l'assessore uscente Vittorio Stonfer e la sfidante Maria Pia Dall'Agnol, visto che l'attuale sindaco Massimiliano Brugnara ha scelto di correre solo per il posto di consigliere.

Ecco le liste dei candidati che si presentano al voto nei tre comuni.

GIOVO

Con la gente Giovo - Candidato sindaco Stonfer Vittorio. Biadene Marisa, Brugnara Massimiliano, Brugnara Marttia, Clementi Ivo, Enrici Oskar, Franch Giada, Nichelatti Edi, Pellegrini Ivonne, Pellegrini Lorenzo, Pellegrini Stefano, Piffer Ivo, Rossi Fabio, Simoni Michele, Stonfer Mauro, Targa Sonia.

Insieme per Giovo – Candidato Sindaco Dall’Agnol Maria Pia. Amoroso Mirko, Bortolamedi Andrea, Brugnara Antonio, Brugnara Stefano, Dalmonech Damiano, Dalvit Luca, Damaggio Angela, Facchinelli Martina,  Frismon Elena, Iachemet Marco, Marchi Stefano, Pellegrini Pablo, Piffer Valeria, Sarigu Daniela, Segatta Stefania.

 SEGONZANO

Frazione Unita – Candidato sindaco Villaci Pierangelo. Giacomozzi Giovanna, Mattevi Nicoletta, Rossi Maria, Zampedri Manuela, Dellagiacoma Martina, Gilli Federica, Andreatta Tullio, Zancanella Roberto, Villotti Luca, Andreatta Riccardo, Dallagiacoma Tiziano, Onorato Matteo, Benedetti Davide, Folgheraiter Andrea.

Aperta per Segonzano – Candidato sindaco Mattevi Giorgio. Welcher Marianna, Giacomozzi Mirta, Cristelli Claudia, Ferrai Cristina, Andreis Kathia, Fusco Greta, Nardin Nicola, Toller Fabio, Pedri Sergio, Giacomozzi Ezio, Butti Massimo, A Prato Paolo, Folgheraiter Lorenzo, Petri Stefano, Nicolodelli Andrea.

 

SOVER

Ascoltare per fare – Candidato sindaco Bazzanella Elio. Bazzanella Umberta, Battisti Federica, Casatta Cristina, Dallavalle Marco, Santuari Luca, Sighel Rosalba, Tessadri Danilo, Todeschi Marina, Villotti Graziano.

Dall’oggi al domani – Candidato sindaco Battisti Carlo. Bazzanella Daniele, Nones Manuela, Carli Romina, Todeschi Roberta, Santuari Daniela, Bazzanella Matteo, Falvo Francesco, Svaldi Gabriele, Girardi Giuseppe, Bazzanella Marco, Erspamer Denis.

 

Pubblicato in News

Alla ricerca di giovani con il coraggio di sperimentarsi

Il Piano Giovani di Zona della Val di Cembra in collaborazione con Forecast e cooperativa Am.I.Ca. di Pergine sono lieti di annunciare l’avvio del corso di formazione “Costruisco il mio futuro”, un progetto a favore dell’inserimento lavorativo dei giovani tra i 19 e i 29 anni degli undici comuni della Val di Cembra. Il corso inizierà a partire da sabato 29 aprile presso la sala comunale di Cembra. Gli incontri si svolgeranno il mercoledì (dalle 18.00 alle 22.00) e il sabato (dalle 9 alle 18).

Con il co-finanziamento della Provincia Autonoma di Trento, gli enti promotori del progetto vogliono incoraggiare i giovani all’autoimprenditorialità e, più in generale, alla ricerca attiva del lavoro. Grazie alla sinergia con molti professionisti, concretamente impegnati sul campo, i partecipanti potranno acquisire consapevolezze e conoscenze su come sviluppare le priprie competenze.

“Costruisco il mio futuro” è un corso che si compone di 50 ore di formazione di aula sugli adempimenti amministrativi e gestionali per i lavoratori autonomi (agevolazioni per le Partite iva e start up), organizzazione del lavoro (segreteria) e promozione sul territorio mediante i social network. Dopo le ore di formazione d’aula i partecipanti prenderanno parte a circa 6 ore di dibattito con giovani imprenditori, liberi professionisti e giovani lavoratori già inseriti nel mercato del lavoro.

Parallelamente alla formazione in aula, il progetto prevede un percorso di orientamento professionale individuale dalle 5 alle 15 ore mediante il metodo del bilancio delle competenze, strumento per individuare le risorse, chiarire i propri interessi e progettare le proprie azioni per uno sviluppo individuale.

Nelle ultime fasi del progetto i partecipanti saranno coinvolti in progetti di tirocinio (dalle 4 alle 8 settimane) con l’intento di farsi conoscere e introdursi nel mercato del lavoro.

Le iscrizioni si raccolgono entro il 25 aprile 2015 che si perfezionano con il pagamento della quota di partecipazione. Per informazioni su costi e modalità di iscrizione contattare Forecast di Gaia Tozzo (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , cellulare 346-6888023).

Per maggiori informazioni consultate il sito:

http://www.comunita.valledicembra.tn.it/Aree-Tematiche/Politiche-giovanili/Ultime-notizie/Costruisco-il-mio-futuro

Pubblicato in News
Martedì, 07 Aprile 2015 00:00

I redditi in valle relativi all'anno 2013

Sono stati resi noti  i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche residenti in provincia di Trento relativi all’anno fiscale 2013 e dichiarati nel 2014. I dati dei redditi dichiarati in valle di Cembra fotografano una realtà composita e con qualche sorpresa. Partiamo da quanti cittadini hanno presentato la dichiarazione dei redditi: sono stati 8091 sul totale di circa 11200 residenti in valle. L’ammontare complessivo dichiarato è stato di 138 milioni di euro per una media di 16.700 euro. Questo dato medio, è di quasi 3 mila euro inferiore alla media delle dichiarazioni presentate in provincia di Trento che assomma a 19.485 euro e ancora più lontano dal dato della città di Trento con gli oltre 23 mila euro medi a dichiarazione. Tutti gli undici comuni si collocano al di sotto la media provinciale. A guidare la graduatoria di valle sono i 1101 dichiaranti di Albiano con 18.686 euro medi per un totale complessivo di 20.573.631 euro di redditi dichiarati. Al secondo posto si collocano i cittadini di Giovo con una media a dichiarazione di 18.153 euro. In questo comune sono stati in 1796 a presentare la dichiarazione denunciando un totale di 32.603.861 euro. Segue poi Lona Lases con 17.643 euro, 593 dichiaranti, 10.462.339 euro complessivi. Segonzano: 16.833 euro, 1041 dichiaranti, totale 17.523.378. Grauno 16.693 euro, 114 dichiaranti, totale 1.903.014. Sover 16.661, 636 dichiaranti, totale 10,596.637. Cembra 16.507 euro, 1287 dichiaranti, 21.245.288. Valda 16.136 euro, 150 dichiaranti, 2.420.507. Grumes 16.057 euro, 350 dichiaranti, totale 5.620.007. Lisignago 15.306 euro, 428 dichiaranti, totale 6.551.061. Ultimi, a sorpresa, per reddito dichiarato i 595 cittadini di Faver con 15.023 euro, per un totale di 8.939.098.

Pubblicato in News