Ultimo fine settimana di settembre dedicato alla 58. Festa dell'Uva

Vota questo articolo
(0 Voti)

La 58. edizione della Festa dell'Uva a Verla di Giovo è in programma per l'ultimo fine settimana di settembre (25, 26 e 27 settembre 2015). Ininterrottamente dalla fine degli Anni Cinquanta del secolo scorso la manifestazione si ripropone per celebrare il rito di ringraziamento della vendemmia. Un doveroso omaggio all'uva, regina indiscussa del paesaggio della valle di Cembra. Saranno tre giorni intensi di festa dove gli splendidi terrazzamenti vitati della valle faranno da cornice ad un ricco programma di eventi che culminerà con la grande sfilata dei carri allegorici in programma nel pomeriggio di domenica 27 settembre. Nei tre giorni di F.e.s.t.a. (Folclore, Enogastronomia, Sport, Territorio, Arte), sapientemente dosati in un giusto mix allieteranno i partecipanti che non rimarranno certamente delusi. Apertura della festa venerdì 25 settembre alle ore 18 con l'apertura dei vari stand dislocati in piazza Rosmini e nelle vie del centro storico e delle mostre. Dalle ore 20 in poi musica con vari complessi che si alterneranno sul palco. Alle 20.30 concerto del coro "Voci nel vento" nella chiesa di S. Antonio. Sabato 26 settembre, alle ore 11 partenza della gara con bici d'epoca "Gibostorica" con il due volte vincitore del Giro d'Italia Gilberto Simoni. Nella sala consiliare del Comune di Giovo proclamazione del vincitore del 10. concorso letterario. Pomeriggio dedicato ai bambini con la caccia al tesoro. Poi riapertura degli stand e musica in piazza e per le vie del paese. Sul viale principale andranno in scena tre spettacoli dalle 21, 22 e 23, della compagnia acrobatica "Nasoallinsù", con le loro spettacolari evoluzioni aeree. Domenica mattina alle ore 9 partenza della "Marcia dell'uva" attraverso le campagne del comune di Giovo. Poi nel pomeriggio il clou della festa con la grande sfilata dei carri allegorici. Un appuntamento che sempre richiama una moltitudine di spettatori per apprezzare il lavoro artistico dei vari gruppi allestitori dei carri. Sfilata che sarà come sempre accompagnata dal carro per la distribuzione dell'uva schiava, dalle note delle bande musicali e da gruppi folcloristici. Nel corso della manifestazione si potranno visitare diverse mostre pittoriche, fotografiche, degli scultori del legno o delle donne impegnate al tombolo. Una proposta di festa per tutti i gusti, quindi, che anche per questa edizione saprà richiamare in valle di Cembra una moltitudine di persone che potranno così apprezzare il territorio e gustarne i frutti.

Letto 1410 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti