Il 7 giugno referendum per i nuovi comuni

Vota questo articolo
(0 Voti)

Archiviata la tornata elettorale che ha visto interessati solo tre comuni della valle di Cembra (Giovo, Segonzano e Sover) ora l’attenzione politica è tutta rivolta al referendum del 7 giugno che avrà come tema la fusione degli altri otto comuni per formare tre nuovi comuni: Cembra e Lisignago, Albiano e Lona Lases, Alta valle che comprenderà i comuni di Faver, Grumes, Valda e Grauno. Le schermaglie nei vari paesi interessati fra i fautori della fusione e i contrari stanno lievitando, portando il dibattito su toni accesi. Il risultato non è per nulla scontato. Qualora il referendum confermasse i progetti dei consigli comunali la geografia politica della valle si semplificherà notevolmente passando dagli attuali undici comuni a cinque.

Vediamo come potranno essere queste nuove realtà. Il nascente comune di Cembra e Lisignago avrà una popolazione complessiva di 2351 abitanti sommando i 1803 di Cembra e i 558 di Lisignago (dati al 31.12.2013) con una superficie di 24,13 kmq. La popolazione del nuovo comune di Albiano e Lona Lases sarà di 2320 abitanti (1516 Albiano e 804 Lona Lases) su un territorio di 21,04 kmq. Il comune Alta Valle che unisce Faver (852 abitanti), Grumes (443), Valda (220) e Grauno (142) avrà 1657 abitanti e una superficie di 33,4 kmq, risultando così il comune più esteso. Il comune di Giovo con i suoi 2519 abitanti rimarrà ancora quello più popoloso mentre Sover risulterebbe il più piccolo con 854 abitanti seguito da Segonzano con 1517 abitanti.

Se il 7 giugno la proposta referendaria avrà esito positivo inizierà il percorso di perfezionamento alla fusione che sarà operativa dal 1 gennaio 2016. Fino al 31 dicembre di quest’anno i consigli comunali rimarranno in carica per poi lasciare posto ad un commissario che avrà l’incarico di traghettare il nuovo comune alle elezioni comunali previste in primavera. Qualora il quesito referendario venisse bocciato in autunno di quest’anno verrebbero indette nuove elezioni.

Letto 1720 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti