Il docu-film "Contadini di montagna" premiato al FilmFestival di Trento

Vota questo articolo
(0 Voti)
La soddisfazione per l'assegnazione del premio del presidente di Imperial Wines Luca Paolazzi La soddisfazione per l'assegnazione del premio del presidente di Imperial Wines Luca Paolazzi

Il film-documentario “Contadini di montagna” del regista Michele Trentini, che racconta lo scambio di esperienze fra due generazioni di contadini della valle di Cembra, ha vinto il Premio speciale Luigi Vittorio Bertarelli del Touring Club Italiano al Film Festival della Montagna Città di Trento 2015. Un premio che ha riempito di soddisfazione innanzitutto il regista ma anche e soprattutto Imperial Wines con il suo presidente Luca Paolazzi che del film è stato promotore. La valle di Cembra ha fatto ancora una volta una gran bella figura su un palcoscenico internazionale come è appunto quello del Festival della Montagna di Trento. Questa la motivazione della giuria per l’assegnazione del premio: “Il film affronta in modo garbato, chiaro ed efficace l’evoluzione generazionale del lavoro agricolo in territori di montagna. Un’attività spesso sottovalutata se non addirittura disconosciuta, indubbiamente cambiata nei decenni ma pur sempre necessaria, faticosa, difficile e spesso a rischio di abbandono. L’agricoltura di montagna rimane, ad ogni caso, una componente determinante per la cura del paesaggio, per la buona gestione del territorio e quindi (oggi lo si avverte più che in passato) come elemento di attrazione per il turismo di conoscenza corretto e sostenibile. Il misurato inserimento e recupero di intelligenti brani storici e il dialogo sincero che scandisce il riuscito trasferimento in corso tra generazioni, rappresenta una testimonianza efficace di questi valori. La giuria unanime ha apprezzato gli intenti dell’autore e la qualità artistica dell’opera”. Le soddisfazioni per Imperial Wines per questo importante riconoscimento non sono finite. E’ infatti notizia recente che il film-documentario sarà proiettato a luglio ad Expo 2015 nello stand della FAO

Letto 1919 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti