Convegno sul Dürer, ospite d'eccezione Vittorio Sgarbi

Vota questo articolo
(0 Voti)
Il castello di Segonzano dipinto dal Dürer Il castello di Segonzano dipinto dal Dürer

Il noto critico dell’arte, nonché trasgressivo personaggio televisivo, Vittorio Sgarbi sarà il protagonista d’eccezione sabato 7 marzo 2015 nell’ambito dell’evento “Dürerweg: artisti in viaggio tra Germania e Italia: dal Dürer a Canova”. L’importante appuntamento culturale è organizzato dai Comuni della Valle di Cembra in collaborazione con l’ApT Piné-Cembra. Gli incontri si terranno a Cembra nella sala conferenze della biblioteca a Palazzo Maffei e a Segonzano presso il teatro comunale. Se Vittorio Sgarbi è il nome più noto al grande pubblico, gli altri relatori di caratura internazionale non sono da meno in quanto a preparazione e conoscenza del tema del convegno.

Questo in dettaglio il programma: sabato 7 marzo: alle 11 visita guidata al Castello di Segonzano. Alle 14.30 apertura del convegno con saluto delle autorità e consegna del riconoscimento al prof. Elio Antonelli e all’arch. Bruno Pedri per il grande impegno profuso per promuovere il progetto del Dürerweg. A seguire presentazione del bando “Carnet di viaggio Dürerweg 1494 – 2015” a cura di Maria Pia Dall’Agnol dell’A.p.T. Piné Cembra e introduzione ai lavori con il curatore dott. Roberto Pancheri. Inizio della prima sessione “Dürer e il suo tempo” con intervento “I viaggio di Dürer in Italia e nei Paesi Bassi: occasioni, motivazioni, incontri” di Simone Ferrari, “I luoghi di Dürer in Tirolo” di Walter Landi”, “I luoghi di Dürer in Trentino” con Pietro Marsilli e l’intervento “Due pittori dell’epoca di Dürer: tracce in Sudtirolo e Trentino” di Helmut Stampfer. A conclusione della sessione brindisi con Müller Thurgau della Valle di Cembra. Alle 20.30 al teatro comunale di Segonzano evento speciale  “Paesaggi alpini. Incontro con Vittorio Sgarbi”. Domenica 8: alle 9.30 ripresa dei lavori con inizio della seconda sessione “Artisti in viaggio attraverso le Alpi dal XV al XIX secolo” con l’intervento “Il passagio di Dürer in Valle di Cembra nel contesto dell’antica viabilità regionale” di Gianni Ciurletti, “Artisti del Nord attraverso le Alpi: Jan van Scorel, Pieter Bruegel il Vecchio, Heinrich Schickhardt” di Luca Gabrielli, e “Riflessi d’arte di Dürer nel territorio trentino” di Ezio Chini. A seguire pausa caffè. Ripresa dei lavori con l’intervento “Antonio Canova in Tirolo e in Germania: appunti e impressioni di viaggio” di Roberto Pancheri e “Il cambiamento della prospettiva nel paesaggio alpino del XIX secolo attraverso l’occhio dell’artista” di Margit Strobl. A chiusura della mattinata pranzo libero. Alle 14.30 ripresa del convegno con l’inizio della terza sessione “Altri percorsi. Intervento “Della malinconia” di Alessandro Fontanari, “Ein romischer Weg o quasi” di Paolo Domenico Malvinni e “Un castagno sul sentiero di Dürer” di Settimo Tamanini Mastro 7. A seguire monologo teatrale di Ezio Chini con lettura di Fiorenzo Pojer “Qui sono un signore! Albrecht Dürer, Venezia, 1506” Alla conclusione delle spettacolo brindisi con Müller Thurgau della Valle di Cembra e alle 18 visita guidata alla chiesa di San Pietro in Cembra. Curatore: dott. Roberto Pancheri. Organizzano: Comuni della Valle di Cembra in collaborazione con A.p.T. Piné Cembra, Cembrani DOC, Cembra Cantina di Montagna, Cassa Rurale Lavis-Valle di Cembra, Provincia autonoma di Trento, Enti pubblici e privati. Info: A.p.T. 0461 683110.

Letto 1900 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti