Vista panoramica del paese di Cembra

Situato a m 667 sopra il livello del mare, è il capoluogo di Valle; il Centro è ornato da palazzi signorili e contrade rurali: Campagna Rasa, I Piaggi, S.Rocco, S.Pietro, la Carraia e Fadana È uno dei maggiori centri trentini della produzione pregiata del vino; i suoi vigneti scendono verso la Valle dell'Avisio, intensamente coltivati offrendone un bellissimo paesaggio. Sono presenti delle zone tradizionali, "Ischia" zona di produzione e "Valvalè" nella zona sottostante dove vi è una grotta naturale che serviva per conservare il vino. Cembra sorge nel cuore della Valle, su un ampio terrazzo glaciale, aperto verso mezzogiorno su un ampio panorama. Tra le tipiche usanze cembrane è stata ripristinata la: "Canta dei mesi", mascherata allegorica, didascalica, dall'andamento della sacra rappresentazione a carattere comunitario. Essa si svolge negli ultimi giorni del carnevale e ne prevale lo studio del Folklore Trentino. Tre chiese caratteristiche, MARIA ASSUNTA (XII secolo, testimonianza romanica), S.ROCCO, S.PIETRO (XVI secolo) costruzione gotica affiancata da campanile medioevale. Sopra il paese a circa 5 km a 1595 m si trova il Lago Santo, di origine glaciale, lungo 210 m, largo 180 m e profondo 15 m. Dalla strada che porta al Lago Santo si può raggiungere il rifugio Sauch e l'altopiano della Maderlina, si può inoltre notare la vasta estensione di lavorazione e produzione del porfido. E' stata recentemente valorizzata una zona antistante al paese denominata " il castagneto ". Nella prima settimana di luglio si svolge la Rassegna dei Múller Thurgau dell'arco alpino che ospita ogni anno le migliori etichette di questo "nettare di montagna"