Panoramica della frazione di Palu

Il paese sorge a 549 mt sul livello del mare, adagiato in un’ampia conca alle pendici meridionali del monte Corona. A Sud-Ovest e ad Est chiudono l’orizzonte i piccoli dossi detti da na Cort e Narödol. L’area su cui sorge il paese è leggermente ondulata e in antico era certamente paludosa: di qui il nome Palù, espressione dialettale di palude. Nella parte più alta vi erano i prati, i campi di grano e di gelso per la coltivazione del baco da seta, o di patate: ora domina in questa zona la coltivazione delle mele. Nella fascia da Nord-Ovest ad Est è coltivata la vite. Al centro del paese vi è la piazza dove sorge imponente la chiesa di S. Valentino. Fu edificata tra il 1894 e il 1898 e consacrata nel 1910. Più tardi fu decorata nel 1954 dal pittore Vittorio Bertoldi e la impreziosiscono l’altare ligneo con la pala incorniciata nell’ancona e rappresentante la Madonna col Bambino e i Santi Valentino e Vigilio. l paese è importante per la presenza di notorietà nazionali e internazionali dello sport del ciclismo, Aldo e Francesco Moser e di Gilberto Simoni.