Biografia
Il più autorevole esponente della dinastia dei conti di Tirolo (castello presso Merano), figlio di Mainardo III di Gorizia, vissuto fra il 1238 e il 1295, considerato il fondatore dello stato tirolese. Nella divisione dei beni e diritti della famiglia con il fratello Alberto II (1271), ottenne i beni ad ovest della località di Rio di Pusteria-Mühlbach, nelle valli dell'Isarco, dell'Inn e dell'Adige. Sfruttò abilmente i diritti ereditari sulla avvocazia dei vescovati di Bressanone e Trento, che la sua famiglia aveva ottenuto nel 1256, e impose la propria egemonia sui principi vescovi di Trento